Cerca nel blog

giovedì 15 ottobre 2015

Visita al museo Archeologico Nazionale di Napoli


Ogni mattina passo davanti al Museo Archeologico e per giorni mi sono detta, devo trovare il tempo prima o poi di farci un salto. Cosi in una delle pause, tra un corso ed un altro, insieme a 2 mie amiche di avventura Rossella e Fabiana siamo andate a curiosare.

Cosa dirvi? Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli è uno dei primi costituiti in Europa in un
palazzo seicentesco tra la fine del Settecento e gli inizi dell'Ottocento, ospita una delle raccolte di antichità più straordinarie del mondo; nelle sue sale hanno sede collezioni storiche che costituiscono, senza enfasi, uno dei nuclei portanti della storia della cultura italiana e occidentale: il gruppo delle gemme e delle sculture Farnese, eredità dei Borbone; i tesori di Ercolano e Pompei, un insieme senza paragoni di affreschi e mosaici, statue, oggetti preziosi e d’uso comune; raccolte celebri e nuovi allestimenti quali il Medagliere e il celeberrimo Gabinetto Segreto.
Non ridete! Si! il Museo ospita una sala chiamata "Gabinetto Segreto" in cui si trova la raccolta di reperti “osceni” che documenta i costumi antichi in tema di erotismo.
Non sto' scherzando... guardate  un po'....

video


Il museo Archeologico Nazionale di Napoli vanta del più ricco e pregevole patrimonio di opere d'arte e manufatti archeologici in Italia. Ricapitolando ecco le cose da non perdere:

1 - COLLEZIONE FARNESE A NAPOLI: Dopo la morte di tutti gli uomini della famiglia Farnese la preziosa raccolta caratterizzata da oggetti antichi e moderni, da sculture, pitture e gemme, tutto passò nelle mani di Carlo di Borbone. Divenuto Re di Napoli l'intera collezione fu trasferita  al nascente Museo di Napoli.
   
2 - LE SCULTURE DELLE TERME DI CARACALLA A NAPOLI. Paolo Farnese fu il promotore di nuovi scavi alle Terme di Caracalla, per portare alla luce materiali che abbellissero il proprio palazzo in Campo de' Fiori a Roma. Al Museo Archeologico di Napoli restano comunque custodite numerose opere scultoree provenienti dalle Terme. Si possono ammirare gruppi scultorei che non appartengono alla stessa epoca. Qui di fianco potete ammirare il Toro e l'Ercole.


3 - GALLERIA DEGLI IMPERATORI A NAPOLI 
Qui possiamo ammirare la collezione dei ritratti degli Imperatori romani che sono il simbolo del potere assoluto dell'epoca. 

4 - GEMME DELLA COLLEZIONE FARNESE A NAPOLI Sempre alla Collezione Farnese appartiene la meravigliosa raccolta di gemme antiche e moderne. Più di duemila pezzi di altissima qualità artistica abbelliscono due sale al pianterreno del Museo. 

5  - AFFRESCHI POMPEIANI A NAPOLI In questo Museo, inoltre, si possono ammirare gli affreschi della collezione Pompeiana. Questi affreschi sono stati staccate dalle ville e dalle case delle città sommerse dall'eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. I soggetti raffigurati spaziano da scene di vita quotidiana a temi mitologici e religiosi a nature morte e paesaggi.

6 - MOSAICI POMPEIANI A NAPOLI Inizialmente i primi ritrovamenti dei mosaici che furono ritrovati furono accorpati agli affreschi. Con il passare del tempo e con l'aumento delle scoperte di questi mosaici, si decise di seprare i mosaici dagli affreschi in tue collezioni separate. I mosaici sono divisi per tecnica e materia e testimoniano l'arte musiva tra il II secolo a.C. e il I secolo d.C. Tra i vari mosaici che rivestivano le colonne, le fontane e i pavimenti delle più sfarzose ville pompeiane, degno di nota è quello della Battaglia di Isso che raffigura la vittoria di Alessandro Magno su Dario.
  
7 - GABINETTO SEGRETO A NAPOLI Dall'aprile del 2000 il Gabinetto Segreto è stato definitivamente aperto al pubblico. Qui è raccolto tutto il materiale, tra sculture, dipinti ed oggetti vari, a sfondo prettamente erotico. Ma di questo vi ho gia parlato e fatto curiosare all'inizio dell'articolo

 8 - VILLA DEI PAPIRI A NAPOLI Tra il 1750 e il 1764, fu rinvenuta la Villa dei Papiri, una delle più ricche e sontuose ville romane. Nel Museo sono custoditi busti, statue e teste di bronzo provenienti dalla Villa. È possibile ammirare, per esempio, piccoli busti di filosofi e letterati, cinque statue raffiguranti le "danzatrici" (donne condannate a vita ad attingere l'acqua per aver ucciso gli sposi), due celebri statue in bronzo di corridori.

9 - COLLEZIONE EGIZIA A NAPOLI La collezione Egizia del Museo Archeologico di Napoli è la terza in Italia per ordine d'importanza. La raccolta contiene materiali rinvenuti dagli scavi della zona vesuviana e flegrea e provenienti da collezioni private. Nucleo principale della sezione è la collezione Borgia, ricca di oggetti e manoscritti provenienti dall'Egitto, seguita dalla collezione Picchianti, che comprende oggetti funerari ed accessori di uso quotidiano. 

10 - SALONE DELLA MERIDIANA A NAPOLI Quest'enorme salone seicentesco si trova al primo piano del Museo. Nel corso del Seicento, non fu quasi mai aperto al pubblico, fino a quando il re Carlo di Borbone affidò i lavori di restauro all'architetto Giovanni Antonio Medrano. Sulla volta si può ancora ammirare l'affresco di Pietro Bardellino che celebra il re Ferdinando IV e sua moglie Maria Carolina, come protettori delle arti.

Qui di seguito ancora altre foto per voi..






Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Napoli, Piazza Museo 19
Metro: linea 1 fermata Museo
Metro: linea 2 fermata Piazza Cavour




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

siamo anche social

Condividi su Facebook   Seguimi su Twitter   Seguimi su Google Plus   Instagram